I dolci della domenica sera: torta alle carote e noci senza burro

La situazione è questa.

Sono tornata a Milano da circa cinque mesi (ma come vola il tempo??), ho una nuova casa, un nuovo lavoro, gli amici di sempre e alcune interessanti e divertenti  new entry, un fidanzato/compagno/ragazzo – ancora non ho capito come viene definita la persona che ci sta accanto dopo i 30 anni –che mi sopporta,  e godo di una salute piuttosto buona (a parte gli acciacchi che iniziano a venirti automaticamente al superamento del ventottesimo anno di età).

Insomma, sulla carta posso ritenermi piuttosto fortunata (certo se avessi piu’ soldi da poter investire in una bakery sarei molto piu’ contenta…ma non mettiamola sul venale).

Tuttavia, per una serie di condizioni intorno a me,  mi ritrovo molto spesso la sera a casa da sola, distrutta mentalmente dal lavoro, a guardarmi tutti i film e le serie TV su Netflix. Sono addirittura arrivata ad appassionarmi a Narcos, io che guardavo NCIS e l’agente Di Nozzo e mi giravo se qualcuno veniva sparato (e in NCIS non si vede MAI mezza traccia di sangue, se non qualche graffietto).

Questo per arrivare a dirvi che il 90% delle volte mi ritrovo a passare da sola anche e soprattutto la domenica sera.

Per me, ritrovarmi la sera prima dell’inizio di una nuova settimana lavorativa, con i pensieri su cosa devo fare a lavoro, le riunioni, i report e le incazzature che già prevedo, è a momenti deleterio. O almeno lo era.

Ho sempre vissuto la domenica sera come la fine della pacchia, il momento in cui mia mamma mi diceva di cenare leggero perchè il giorno dopo sarei dovuta andare a scuola, e spesso cenavo con una tazza di latte e Coco Pops e poi via a nanna alle 10.

Poi sono partita per l’università, e la domenica sera era il momento in cui prendevo l’aereo per tornare a Milano dopo un weekend con la mia famiglia o in giro alla scoperta dell’Italia e dell’Europa. Stessa cosa quando ho iniziato a lavorare.

Per me la domenica sera era la FINE, del weekend, del tempo libero, dei viaggi, del tempo in compagnia con la famiglia, gli amici lontani. Sembra una cosa traumatica, in effetti un po’ lo era, anche se scrivendo mi sto rendendo conto che come al solito sto esagerando. Ma questa è un’altra storia.

Comunque. Complice la maturità, complice l’aver imparato ad apprezzare il tempo da sola, o semplicemente l’attesa che arrivi qualcuno, ho notato che da quando ho compiuto 31 anni ho iniziato a vivere la domenica diversamente.

La sera voglio stare a casa, voglio prendermi del tempo per me stessa, per ricaricare le batterie per la nuova settimana, e quello che ho notato è che ho iniziato a viverla come un inizio e non piu’ come la fine di qualcosa.

Cosî’ ho pensato che, visto che durante la settimana il tempo per dedicarmi alla mia passione è troppo poco, la domenica sera sarà il momento dedicato ai dolci. Per chiudere la settimana con un profumo inebriante in casa e pensare che la mattina seguente, il tanto temuto lunedi’, faro’ colazione con una buonissima fetta di torta, e non con una triste colazione confezionata.

In molti mi avete chiesto la ricetta della torta alle carote che ho preparato la scorsa settimana, ho pensato dunque di aprire proprio con quella, ed ecco a voi la ricetta!

Ingredienti

5 carote medie grattugiate

250 gr di zucchero di canna

3 uova

sale

130 ml di latte

50 ml di olio

250 gr di farina “00” o per dolci

1 cucchiaino di baking soda

1 bustina di lievito per dolci

80 gr di noci sgusciate a pezzetti (utilizzatene 20 per decorare la torta)

1 pizzico di cannella

zucchero a velo qb per decorare

Procedimento

Grattugiate le carote e tenetele da parte in una ciotolina.

Sbattete le uova con lo zucchero di canna con l’aiuto di fruste elettriche. fino a ottenere un compost soffice e spumoso.

Aggiungete quindi le carote e un pizzico di sale.

Continuando a mescolare, aggiungete il latte e poi l’olio versandoli a filo nell’impasto, in modo da farli amalgamare bene con il resto dell’impasto.

Setacciate farina, lievito e baking soda, e unitele al composto continuando a mescolare. Lavorate l’impasto con la frusta finchè non ottenete un impasto liscio e molto soffice. Aggiungete le noci e mescolate.

Ungete con una noce di burro uno stampo da plumcake (11×25) o una tortiera da 6/8 porzioni.

Versatevi il composto e cuocete in forno a 170° per circa un’ora.

Lasciate poi raffreddare, e decorate la torta con zucchero a velo e noci tritate.

tortacarote_charlotteandbrownies_2

Con una colazione del genere, non vi ferma nessuno! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *