I brownies vegani di Charlotte

In vista del brunch di questo sabato al Pinktrotters Loft, e considerando tutti i miei amici che, chi per scelta, chi per necessità, hanno deciso di adottare un’alimentazione vegana, ho deciso di sperimentare una ricetta che evitasse l’utilizzo degli ingredienti base dei brownies e giocare così con altri ingredienti adatti davvero a tutti.

Non sono ancora molto specializzata in materia, anche se mi interessa moltissimo studiare tutte le alternative ai cibi che mangiamo quotidianamente e che, in alcuni casi, fanno anche molto bene al nostro organismo.

Ho pensato di sperimentare una combinazione di ingredienti base, aggiungerne di nuovi e lavorarli senza aggiunta di uova, burro e latte.

Devo dire che il risultato ha di lunga superato le aspettative, e anche la lavorazione dell’impasto è stata piuttosto semplice!

Ecco gli ingredienti e il procedimento (davvero semplice!) per 12 porzioni:

200gr di farina Tipo 0

190gr di latte di riso (tenetene un pochino in più per ammorbidire l’impasto)

120gr di zucchero di canna

50gr di olio di mais (o EVO, ho provato con entrambi)

1/2 bustina di polvere lievitante cremor tartaro

1 cucchiaino di aceto di mele

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

7 cucchiaini di cacao amaro in polvere

40/50gr di cioccolato extra fondente (potete utilizzare anche il cioccolato senza glutine che si trova nei punti vendita biologici)

Aggiunta di uvetta, noci pecan e mandorle secondo i gusti

Il procedimento è ancora più semplice di quello dei brownies classici.

Dovete innanzitutto unire in una ciotola: farina, lievito, zucchero, bicarbonato e cacao. Mescolate.

I brownies vegani di Charlotte - Charlotte

In un pentolino sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente.

Aggiungete nella ciotola l’olio, il latte, e l’aceto.

Amalgamate tutto e aggiungete il cioccolato fuso e la frutta secca.

I brownies vegani di Charlotte - procedimentoI brownies vegani di Charlotte - spezzettare la frutta secca

I brownies vegani di Charlotte - aggiungere la frutta seccaMescolate perchè tutto sia ben amalgamato.

Qualora l’impasto vi risultasse troppo colloso, potete decidere di aggiungere un po’ di latte in più.

Foderate una teglia con della carta da forno inumidita con acqua e versate il composto.

Infornate e fate cuocere per 30/35 minuti a 170° con forno statico.

Anche per questa ricetta, come per tutte le altre, vale la regola dello stuzzicadenti per verificare che i brownies siano cotti!

Che ne dite?

I brownies vegani di Charlotte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *